CORSI DI FORMAZIONE

Corso Formazione e Informazione Lavoratore
Corso Emergenza e Primo Soccorso
Corso Antincendio
Corso RLS
Corso Datore di Lavoro DL SPP
Corso Amianto
Corso Coordinatori
Corso Ponteggi e Posizionamento Mediante Funi
Corso RSPP
Corso Primo Ingresso in Cantiere c/o Ente Scuola
Collaborazione art.37 comma 12 D.Lgs 81/08
Corso per PEI, PES e PAV

 

Corso Formazione ed informazione lavoratore

Formazione lavoratori,  Pubblicati in Gazzetta Ufficiale – Serie Generale  n. 8 del 11-1-2012, gli accordi sanciti il 21 dicembre dalla Conferenza Stato Regioni e relativi al formazione sicurezza lavoratori .

 “Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sul documento,  Allegato  A) parte  integrante del presente atto, relativo alla formazione dei lavoratori, ai sensi  dell’articolo  37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81“.

 Il presente accordo disciplina, ai sensi dell’articolo 37, comma 2, del  D.Lgs. 9 aprile 2008  n. 81, e successive modifiche e integrazioni (di seguito D.Lgs. n. 81/08), la durata, i  contenuti minimi e le modalità della formazione, nonché dell’aggiornamento, dei lavoratori e delle lavoratrici come definiti all’articolo 2, comma 1, lettera  a), dei preposti e dei dirigenti, nonché la formazione facoltativa dei soggetti di cui all’articolo 21, comma 1, del medesimo D.Lgs. n.81/08.

La applicazione dei contenuti del presente accordo nei riguardi dei dirigenti e dei preposti, per quanto  facoltativa, costituisce corretta applicazione dell’articolo 37, comma 7, del D.Lgs. n. 81/08. Nel caso venga posto in essere un percorso formativo di contenuto differente, il datore di lavoro dovrà dimostrare che tale percorso ha fornito a dirigenti e/o  preposti una formazione “adeguata e specifica”.

La formazione di cui al presente accordo è distinta da quella prevista dai titoli successivi al I del D.Lgs n.  81/08 o da altre norme, relative a mansioni o ad attrezzature particolari. Qualora il lavoratore svolga operazioni e utilizzi attrezzature per cui il D.Lgs. n. 81/08  preveda percorsi formativi ulteriori, specifici e mirati, questi andranno ad integrare la  formazione oggetto del presente accordo, cosi’ come l’addestramento di cui al comma 5 dell’articolo 37 del D.Lgs. n. 81/08.

Fino all’attuazione delle disposizioni di cui all’art. 3, comma 13, del  D.Lgs.  81/08,  il presente accordo non si applica nei confronti dei lavoratori stagionali in esso individuati. In caso di mancata emanazione del provvedimento di cui al precedente periodo entro diciotto mesi dalla data di pubblicazione del presente accordo, l’articolazione dei percorsi  formativi  di  seguito  individuata si applica anche con riferimento alla richiamata categoria di lavoratori stagionali.

Ai fini di un migliore adeguamento delle modalità di apprendimento e formazione  all’evoluzione dell’esperienza e della tecnica e nell’ambito delle materie che non richiedano necessariamente la presenza fisica dei discenti e dei docenti, viene consentito l’impiego di piattaforme e-Learning per lo svolgimento del percorso formativo se ricorrono le condizioni di cui all’Allegato I. La formazione di cui al presente accordo può avvenire sia in aula che nel luogo di lavoro.

Nota: in coerenza con le previsioni di cui all’articolo 37, comma 12, del D.Lgs. n. 81/08, i corsi di formazione per i lavoratori vanno realizzati previa richiesta di collaborazione agli  enti  bilaterali, quali definiti all’articolo 2, comma 1, lettera  h),  del  D.Lgs. 10 settembre 2003, n. 276, e successive modifiche e integrazioni e agli organismi paritetici, così come definiti all’articolo 2, comma  1, lettera ee), del D.Lgs. 81/08, ove esistenti sia nel  territorio  che nel settore nel quale opera l’azienda.  In  mancanza, il datore di lavoro procede alla pianificazione e realizzazione delle attività di formazione. Ove la richiesta riceva riscontro  da parte dell’ente bilaterale o dell’organismo paritetico, delle relative indicazioni occorre  tener conto nella pianificazione e realizzazione delle attività di formazione, anche ove tale realizzazione non sia affidata agli enti bilaterali o agli organismi paritetici. Ove la richiesta di cui al precedente periodo non riceva riscontro dall’ente bilaterale o dall’organismo paritetico entro quindici giorni dal  suo invio, il datore di lavoro procede autonomamente alla pianificazione e realizzazione delle attività di formazione”.

Gli obblighi per il datore di lavoro.
L'articolo 18 del D.lgs 81 - Obblighi del datore di lavoro e del dirigente - prevede una serie di obblighi tra cui al capo l) '....adempiere agli obblighi di informazione, formazione e addestramento di cui agli art. 36 e 37...'
In pratica il datore di lavoro deve informare, formare e addestrare ogni lavoratore relativamente ai rischi per la salute e la sicurezza del lavoro connessi all'attività della impresa in generale e sui rischi specifici a cui il lavoratore stesso è esposto in relazione all'attività svolta.

Sanzione per il datore di lavoro: arresto da 4 a 8 mesi o con l'ammenda da 2.000 a 4.000 euro per la mancata formazione/informazione/addestramento del lavoratore

Per le iscrizioni al corso di informazione e formazione,  presso la sede del C.P.T.

fax: 0961/954049 
e-mail: cptcz@cpt.cz.itinfo@cpt.cz.it

 

Powered by Intervideo